La contrattura muscolare, cosa è

La contrattura muscolare, cosa è

La contrattura muscolare è una contrazione dolorosa e involontaria di un muscolo che segue solitamente l’attività sportiva.
Di solito La contrattura muscolare non si manifesta nell’immediato ma dopo un periodo medio-breve successivo al trauma. La sua durata può prolungarsi anche per diversi giorni e la percezione del dolore appare diffusa così da rendere complessa l’individuazione della zona specifica in cui si concentra il dolore.

In generale La contrattura muscolare è un atto difensivo dell’organismo che si manifesta quando il tessuto muscolare è sollecitato oltre il suo limite di sopportazione fisiologico.
In caso di contrattura muscolare si presenta un’alterazione delle fibre muscolari e non una lesione vera e propria. Il muscolo coinvolto si presenta rigido e l’ipertonia delle fibre muscolari è apprezzabile al tatto.

 

Cosa fare in caso di contrattura muscolare

stiramento-muscolareA seguito di un evento traumatico di questo tipo è consigliabile rimanere a riposo per qualche giorno e favorire il recupero tenendo al caldo la parte interessata, sottoponendosi a trattamenti decontratturanti e praticando stretching. È importante tenere presente che tra le cause di una contrattura muscolare, oltre all’attività sportiva, possono esserci altri fattori come tensione emotiva e disturbi posturali e/o anatomici.

Causa della contrattura muscolare

I fattori che favoriscono l’insorgere di una contrattura posso essere di natura diversa. Esistono dei fattori esterni o di contesto come una situazione climatica sfavorevole (temperature basse o elevato tasso di umidità) e dei fattori predisponenti quali uno scarso allenamento, inadeguato riscaldamento prima dell’attività fisica, eccessive sollecitazioni, movimenti bruschi o violenti. Anche problemi di natura muscolare, squilibri posturali e mancanza di coordinazione posso favorire l’insorgere della contrattura. A seguito di una contrattura si percepisce un dolore modesto e diffuso in tutta la zona muscolare coinvolta.

La contrattura comporta una condizione d’ipertonia (aumento del tono muscolare) e determina una scarsa elasticità del muscolo coinvolto durante i movimenti. Alla palpazione è possibile distinguere chiaramente l’aumento involontario del tono muscolare ed evocare il dolore soprattutto in corrispondenza dei trigger point attivi. Il dolore, essendo tollerabile, non impedisce il proseguimento dell’attività sportiva che tuttavia è consigliato sospendere per evitare il rischio di complicazioni.

Come riconoscere La contrattura muscolare

I principali criteri per riconoscere una contrattura sono:

  • Dolore spontaneo distrettuale
  • Comparsa acuta improvvisa durante/dopo uno sforzo fisico che determina il sovraccarico dell’apparato muscolare
  • Alterazione della postura
  • Dolore riferito nell’area bersaglio
  • Dolore localizzato in punto specifico
  • Muscolatura tesa e indurita alla palpazione
  • Ridotta ampiezza di movimento
  • Stiramento

Leave a Reply