Le tre tipologie del Massaggio Sportivo

Le tre tipologie del Massaggio Sportivo

Esistono tre tipologie differenti di Massaggio Sportivo, in base al momento in cui questo viene eseguito: pre-gara, infra-gara e post-gara.

Il Massaggio Sportivo Pre-gara

Il Massaggio Sportivo pre-gara viene eseguito prima dello sforzo fisico, con l’obiettivo di preparare all’azione muscolare seguente. È dedicato a tutti coloro che praticano sport a livello amatoriale o agonistico e può essere eseguito prima di qualsiasi attività sportiva oppure tra le ventiquattro e le quarantotto ore che precedono una competizione. Deve essere prevalentemente stimolante e superficiale in quanto ha come obiettivo quello di riscaldare e preparare la muscolatura all’attività seguente. Le manualità prevalentemente utilizzate sono: sfioramento superficiale, rotolamento, battitura e pizzicamento. È un trattamento molto utile nella prevenzione degli infortuni. La sua durata è compresa tra i cinque e i dieci minuti per distretto anatomico. Per una preparazione più completa dell’atleta è opportuno abbinare al massaggio un’attività di stretching passivo e mobilizzazione articolare grazie alle quali si otterrà una migliore ossigenazione dei tessuti e l’allungamento della muscolatura, migliorando altresì l’elasticità e la funzionalità delle strutture coinvolte. Gli effetti del massaggio pre-gara non si verificano solo a livello muscolare, circolatorio e respiratorio, il trattamento infatti procura benefici anche di natura mentale, agendo sullo stress e la tensione psicologica al fine di creare la condizione ottimale per la performance.

 

Il Massaggio Sportivo Infra-gara

massaggio sportivoIl Massaggio Sportivo infra-gara viene eseguito durante le pause previste nel corso di una competizione, prevalentemente in caso di necessità, per ripristinare la condizione fisiologica dei muscoli sottoposti allo stress agonistico. Favorisce l’eliminazione dei cataboliti (acido lattico) prodotti dallo stesso muscolo durante lo sforzo, riduce il senso di stanchezza e pesantezza fisica, migliora l’apporto di sangue venoso. Il trattamento ha una durata complessiva breve, variabile a seconda del tempo disponibile e delle specifiche condizioni dell’atleta, che in genere non supera i 20/30 minuti. Le manualità prevalentemente utilizzate sono sfioramento, frizione e impastamento, abbinate a stretching passivo e mobilizzazione articolare.

Il Massaggio Sportivo Post-gara

Il Massaggio Sportivo post-gara viene eseguito dopo l’attività sportiva o una competizione. Può essere di due tipi: defaticante o decongestionante.
Il massaggio sportivo defaticante può essere eseguito nei due giorni successivi l’attività con l’obiettivo di eliminare la condizione di affaticamento dei muscoli e velocizzare i tempi di recupero. Consente di riportare muscoli, tendini e articolazioni ad una condizione fisiologica normale. Il trattamento defaticante agisce in profondità ed è caratterizzato da una sequenza di manovre lente. Le tecniche più utilizzate sono lo sfioramento profondo, le frizioni statiche e dinamiche, il massaggio trasversale profondo, le pressioni profonde localizzate o con scivolamento longitudinalmente alle fibre muscolari.
Il trattamento decongestionante invece viene praticato immediatamente dopo l’esercizio fisico al fine di decongestionare i tessuti ed eliminare eventuali tensioni muscolari e contratture. È un trattamento di tipo superficiale in quanto per agire in maniera profonda è necessario aspettare dopo le sei ore e in manualità passiva. Le manovre principali per questo trattamento sono: sfioramento, frizioni e impastamento leggero.


Leave a Reply